LE TERRE DELL’AUSER

 
 

Oltre alle fattorie ‘canoniche’, gli scavi hanno rivelato nelle ‘Terre dell’Auser’ anche insediamenti ‘diversamente strutturati’. È questo il caso dell’abitato esplorato fra 1982 e 1990 al Chiarone di Capannori: dall’età tardoreppublicana ai primi del III secolo d.C. vi furono realizzate strutture ‘precarie’, probabilmente funzionali anche ad assistere la navigazione fluviale, e i traffici terrestri, oltre alle attività di pesca nel fiume. Un graffito restituisce forse il nome di uno dei suoi abitanti del II secolo d.C.: Pacatus.