MUNERE MORTIS

COMPLESSI TOMBALI D’EtÀ ROMANA

NEL TERRITORIO DI LUCCA
 
 

Il costume funerario attestato è una coerente versione di quello applicato anche negli Orti del San Ponziano: i resti del rogo, spesso ancora roventi, vengono deposti in una fossa scavata nella nuda terra, di forma eterogenea. Con gli avanzi della pira, finiscono nella fossa anche le dotazioni funebri (le ceramiche che potevano contenere offerte alimentari o bevande; lucerne; vetri, impiegati come contenitori di sostanze profumate o come forme per bere).

In qualche caso, la tomba è contrassegnata da un’anfora, infissa al suolo per il collo.