FOSSA CINQUE

UN INSEDIAMENTO DEL 1000 A.C.

NELLA PIANA DELL’AUSER

 
 

Ancora a strutture su piattaforma sono riconducibili le buche per palo e le stratificazioni incontrate nel proseguimento dei lavori, nell’estate del 2007 (Strutture 2-3). La perdita dello strato di crollo o dissoluzione degli elevati lignei consentì di valutare l’opera di consolidamento del suolo di base disposta prima della messa in opera della piattaforma, e di recuperarvi una significativa messe di materiali ceramici, che conforta la datazione al Bronzo Finale 3 B.

La coerenza di orientamento delle tre strutture messe in luce, oltre all’evidente omogeneità d’impianto, è un’ulteriore prova della vita sostanzialmente contemporanea dell’insediamento.

Le indagini sulle specie legnose hanno dimostrato che si attinse (come era lecito attendersi), alle specie arboree dominanti nei boschi planiziali: quercia, olmo, ontano).