IL LAGO E I SUOI CASTELLI

PAESAGGI MEDIEVALI DEL LAGO DI SESTO/BIENTINA

 
 

Quasi al centro del lago spicca, in tutta la documentazione cartografica o vedutistica, un’isola – ben riconoscibile oggi nel rilievo eminente sulla contigua piana bonificata – occupata in parte da una struttura.

Il rilievo dell’Isola era già stato sede in età romana di un insediamento produttivo rurale, dopo aver svolto un ruolo nodale nel sistema di insediamenti etrusco.

La posizione del’Isola, in prossimità dell’Abbazia di Sesto, al crocevia delle rotte commerciali che sfruttavano, in senso nord-sud o est-ovest, la comoda via d’acqua proposta dal Lago, fa sì che l’Abbazia veda riconosciuto dall’imperatore Corrado II, nel privilegio del 1027, il diritto su un castello collegato ad una chiesa dedicata a San Benedetto. Una struttura fortificata fu eretta dai Lucchesi nell’Isola nel 1147, ed espugnata nell’aprile di quell’anno dai Pisani, come attesta la Cronaca di Bernardo Maragone.